Home Obiettivi Diventare Soci Magazine Contatti
Curiosità Statuto Convenzioni ed accordi Dicono di Noi Notizie utili Evnenti Eventi
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Monti Peloritani protagonisti per un giorno
Messina - L’area attrezzata di Ziriò è la zona ideale per una giornata all’insegna dell’allegria, della natura e dell’enogastronomia. La manifestazione “Conosciamo e amiamo i monti Peloritani”, organizzata dall’Associazione culturale ambientalista enogastronomica “Na.Sa.Ta.- I Sapori del mio Sud” giunta alla sua 2° edizione, si svolgerà nello scenario suggestivo dei colli Peloritani. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con l’Azienda Regionale Foreste Demaniali di Messina e con il Reparto Ippomontato del Corpo Forestale della Regione Siciliana, domani aprirà i battenti nell’area attrezzata del vivaio Ziriò sui Peloritani, dalle 10,00 alle 19,00, e sarà caratterizzata, per lo più, da tre punti fondamentali quali l’aspetto culturale, quello ambientalista ed enogastronomico. Alla conferenza stampa di presentazione hanno preso parte Domenico Saccà, presidente Nasata, Massimo Rizzo, vice presidente e Gaetano Gennaro, socio fondatore dell’associazione. Presenti tra gli altri Maurizio Ientile, presidente del Consorzio “Itinerari Basiliani”, Ettore Lombardo, dirigente dell’ufficio provinciale di Messina dell’azienda Foreste Demaniali, Salvatore Borrello, ispettore capo dell’Ispettorato Ripartimentale Foreste di Messina e Salvatore Trimarchi, cantante. L’evento prenderà il via con l’escursione guidata al sentiero Ziriò. “Attraverso la natura, la sapienza e la tavola - ha sottolineato Saccà - cerchiamo di dare un contributo al nostro territorio per fa si che la gente valorizzi di più i prodotti tipici. Inoltre la manifestazione sarà finalizzata a creare un momento non solo ricreativo e di aggregazione ma anche e soprattutto un momento culturale”. A puntare l’attenzione sul patrimonio boschivo di inestimabile valore è stato Lombardo che ha detto: “L’obiettivo è quello di fare una serie di servizi che migliorino l’impatto della cittadinanza nel bosco. Come ad esempio la collocazione di cartelli che diano informazioni sui funghi e sul flusso migratorio degli uccelli, peraltro già posizionati, ed altri che, invece, devono essere ancora essere sistemati. Inoltre dal bosco otteniamo una vera e propria funzione paesaggistica, estetica e produttiva”.
A dire che le guardie forestali hanno il compito di proteggere il bosco e farlo amare alla gente è proprio l’ispettore capo Borrello che aggiunge: “I Peloritani rappresentano un luogo incantevole dove tracce dell’antico si sposano bene con il presente”. Eppure sottolinea Rizzo “Spesso si pecca di miopia nel non valorizzare il nostro territorio e questa iniziativa, che peraltro ritengo lodevole, rappresenta un modo per coniugare la bellezza dei monti Peloritani con il recupero del territorio”. Gaetano Gennaro si è soffermato sull’esigenza di aggregazione. “Conosciamo e amiamo i monti Peloritani”- continua il socio - rappresenta un momento di conoscenza. “Sono rimasto colpito personalmente da Ziriò specialmente vedendo il lavoro svolto sia dal corpo forestale sia da quanti, ogni giorno, danno il loro contributo lavorativo. Un plauso, quindi, è d’obbligo sia per loro sia per il presidente Saccà che a mio avviso ha partorito un’idea brillante che stiamo elaborando”. L’esposizione di foto d’epoca e attuali curate dal fotografo Giuseppe Santoro e una ricerca storica curata da Paolo Ullo riguardante il 100° anniversario della costruzione dell’acquedotto civico (noto anche come acquedotto della Santissima) apporteranno un contributo culturale. Il Reparto Ippomontato del Corpo Forestale, la presentazione dei piatti relativi sia alla “salsicciata” che alla gara gastronomica “Fantasia di frittate” e “Dolci tipici siciliani”, oltre l’intrattenimento con il cantante Salvatore Trimarchi, rappresenteranno, invece, l’occasione per fruire della serenità dei boschi, gustando prodotti tipici e approfondendo le tradizioni storiche.
Inoltre durante il pomeriggio sarà fornito a tutti i concorrenti l’attestato di partecipazione. Gustosi premi, invece, saranno consegnati ai primi tre classificati a cui verranno dati oltre a tipiche specialita eno-gaastronomiche siciliane fornite dall’azienda “Delizie di Sicilia” del socio-Nasata Claudio D’Arrigo, anche una targa ricordo della manifestazione. E non finisce qui. Frigogel, Miscela d’Oro e Fontalba distribuiranno gratuitamente gelati, caffé e acqua a tutti i partecipanti. Per aderire all’iniziativa basta contattare il numero 347-3469688 e… buon divertimento!
 
8 settembre 2005 laurasimoncini@messinawebtv.it
 
 
da "Gazzetta del Sud"
 
 
da "MessinaWebTV"


Na. Sa. Ta. I Sapori del mio Sud


vittoriafaranda@messinawebtv.it
 
Messina - Si è costituita l’associazione culturale enogastronomia “Na. Sa. Ta. I Sapori del mio Sud”. Si tratta di un acronimo,che sta per Natura, Sapienza, Tavola, tre parole,che racchiudono il programma dell’associazione,i cui obiettivi sono rivolti a:
  1. selezionare e convenzionare trattorie tipiche, ristoranti, alberghi, agriturismi, bed & breakfast, pasticcerie, bar, cantine sociali, enoteche e quant’altro, seguendo il criterio del miglior rapporto qualità-prezzo;
  2. pranzi a tema e degustazioni varie;
  3. convenzioni ed accordi per acquisti collettivi con aziende enogastronomiche meridionali, privilegiando tutte le produzioni tipiche locali;
  4. organizzazione di convegni, seminari, stages,corsi di perfezionamento a carattere tecnico-scientifico;
  5. ricerca storica di antiche ricette e rivalutazione della cucina povera contadina, delle regioni del Sud.

    L’associazione, il cui consiglio direttivo è composto dal suo presidente, dr.D.Saccà, dal vicepresidente, avv.M.Rizzo, dal segretario-economo P.Muscianisi e dai consiglieri N.Calì, N. Masaracchia, A. Panarello e S.Pavia,si propone di perseguire,come si evince dal programma,senza scopo di lucro, un progetto di sviluppo e di divulgazione della cultura enogastronomia,turistica e ambientalista delle regioni del Sud, veicolandone le qualità e cercando di contribuire allo sviluppo economico agro-alimentare di tutta l’area geografica del Meridione.
    Si tratta di una lodevole iniziativa,che offre vantaggi notevoli nella promozione di una corretta e salutare alimentazione,per il miglioramento della qualità della vita e soprattutto valorizza le tradizioni del Sud, che hanno radici molto profonde,ma spesso sono dimenticate o sottovalutate e con uno sguardo al futuro,può offrire nuovi sbocchi lavorativi ai giovani, aiutandoli a realizzare le loro iniziative in campo enogastronomico, per far conoscere la nostra terra all’ estero.
    Organo divulgativo dell’associazione sarà “Na.sa.ta Magazine”,inviato gratuitamente a tutti i soci e distribuito a quanti intendono valorizzare la cultura enogastronomica del Meridione e arricchire il proprio bagaglio di conoscenze di carattere culinario, storico e artistico.
    Per maggiori informazioni è possibile inviare un’ email all’indirizzo:info-nasata@hotmail.it,oppure ci si può rivolgere al dr. D.Saccà, cell.348 3002148 oppure saccauispme@hotmail.it o all’avv. M.Rizzo cell 368 3117438 oppure rizzomassimo@tin.it o consultare il sito www.isaporidelmiosud.it.
 
da "l'altro Giornale"
 
Da www.ilcittadinodimessina.it del 26/06/2005
 
da "Gazzetta del Sud"
 
da "Gazzetta del Sud"
 
da "L'Altro Giornale"
 
da Nuovo Mezzogiorno anno 3 n. 15 - 16 2005
 
 
Tutti i diritti sono riservati Na.Sa. Ta.I Sapori Del Mio Sud ” Copyright 2005